Invocazione per la Pace

Pubblicato giorno 24 febbraio 2018 - impegno civile, Spiritualità

28277307_2040638289553540_4936602952718514132_n
Condividi su:   Facebook Twitter Google

Rispondendo all’accorato appello che Papa Francesco ha rivolto al mondo intero nell’Angelus del 4 Febbraio scorso, anche la nostra comunità si è riunita davanti a Gesù Eucarestia in una veglia di preghiera per la pace. Pace per le migliaia di persone che fuggono da guerre, violenze, povertà e sfruttamento in cerca di una vita migliore.

Papa Francesco indica quattro pietre miliari per la nostra azione di pace e su queste abbiamo pregato e meditato:

– Accogliere

– Proteggere

– Promuovere

– Integrare

Questi quattro verbi troveranno compimento solo mettendo in pratica la Parola di Dio.

Al dottore della legge che tentò di mettere alla prova Gesù chiedendogli “Maestro, cosa devo fare per ereditare la vita eterna?” Gesù rispose: “Amerai il signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente e il prossimo tuo come te stesso” (GV 14,15-31)

Solo così vedremo realizzarsi la profezia del Profeta Isaia.

Forgeranno le loro spade in vomeri, le loro lance in falci, un popolo non alzerà più la spada contro un altro popolo, non si  eserciteranno più nell’arte della guerra”. (Isaia 2,2-5;9,5-6)

Chiamati, dunque, da Dio a diventare costruttori di Pace, sostituendo l’odio con l’amore, la diffidenza con la comprensione, l’indifferenza con la solidarietà, saremo promotori di giustizia, la sola che può garantire una pace autentica e duratura.

Lucia Caddeo

Lascia un commento

  • (will not be published)